Maha Shivaratri

521a15fa67221db59a66130ea1c7e8eb

 

Il 24 febbraio è stato Maha Shivaratri, che cade sull’ultima luna nuova d’inverno ed è il giorno più buio del mese. Maha Shivaratri raccoglie tutte le energie di rinnovamento. Nell’astrologia vedica la luna rappresenta  la mente e solo nella notte di Shivaratri la luna è nel suo punto più debole, è dunque questo il momento migliore per poter andare oltre la mente ed entrare più profondamente in contatto con lo spirito.

La figura di Shiva è molto complessa e sfaccettata. E’ Adiyogi, il primo praticante e insegnante di Yoga. I praticanti festeggiano Shivaratri come il giorno nel quale Shiva si è ritirato sul Monte Kailash raggiungendo la piena illuminazione.

Rudra è la forma più antica e primordiale di Shiva. La leggenda narra che Brahma una volta fosse così arrabbiato che dalla sua fronte uscì Rudra che si divise nella sua forma maschile e femminile. Bhairava è un’altra delle versioni terrificanti di Shiva che ha il potere di metterci davanti alle nostre peggiori paure. Secondo la leggenda Brahma creò una meravigliosa figlia della quale si innamorò. Per poterla tenere sempre sotto gli occhi Brahma si fece crescere 5 teste. La figlia, soffocata dalle attenzioni del padre, decise di morire. Shiva si infuriò a tal punto da prendere la forma di Bhairava e tagliare a Brahma una delle sue 5 teste. Brahma apprese la sua dolorosa lezione mentre Bhairava fu condannato a mendicare vagando con il teschio di Brahma in mano. Per la storia di Virabhadra vi rimando al post che trovate qui.

Uno dei simboli più conosciuti dell’induismo è Nataraja, il dio danzante. La danza cosmica di Nataraja simboleggia l’equilibrio dei 3 spetti della Trimurti, dove gli opposti sono profondamente connessi, dove la distruzione e la fine annunciano un inizio.

Shiva non è solo lo yogi in meditazione, è anche il marito e il padre di famiglia. Mentre Shiva era in meditazione Vishnu era preoccupato per le sorti del mondo. Finché Shiva fosse stato sul Monte Kailash nel mondo non sarebbe successo nulla, nulla sarebbe cambiato. Così Vishnu decise di trovare una sposa per Shiva, Shakti, in modo da farlo partecipe del mondo materiale. Maha Shivaratri viene festeggiato dalle famiglie come il giorno del matrimonio tra Shiva e Shakti.