Brahmā

Quando Brahmā emerse dal fior di loto decise di modellare 7 figli che osservarono il mondo, ne trassero un significato e trasmisero la propria conoscenza sotto forma di inni e canti. Questi furono raccolti sotto il nome di Veda. Questi 7 figli furono chiamati Sapta Rshi, o 7 saggi, e si possono vedere ancora oggi alzando gli occhi al cielo e cercando l’Orsa Maggiore. Una volta sposati furono chiamati Prajapati, o progenitori delle varie forme viventi. Marichi era uno di questi e suo figlio, Kashyapa, fu il padre di molte creature del cielo, inclusi gli uccelli, i rettili, i pesci, gli animali con gli zoccoli e gli artigli, le divinità che vivono oltre il cielo e gli asura che vivono sotto terra. Questo è il motivo per cui Brahmā è chiamato il grande nonno di tutte le creature viventi. Poiché tutti i mondi sono connessi tra di loro grazie ai suoi figli, il mondo è considerato una grande famiglia, anche se spesso infelice per via delle lotte e delle guerre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...