Il corvo e il cocco

  
Nello Yoga Vasistha si racconta del rapporto tra il giovane Ram (reincarnazione di Vishnu e futuro re) e il suo precettore Vasistha. Un giorno Vasistha racconta questa breve storia al proprio allievo: un corvo stava volando nel cielo quando, stanco, decise di fermarsi e posarsi sul ramo di una palma da cocco. Nel preciso istante in cui il corvo atterrò sul ramo, una noce di cocco si staccò e cadde a terra. I due eventi sembrano connessi tra di loro. L’arrivo del corvo sembra aver provocato la caduta del cocco. In realtà tra le due cose non esiste alcune relazione. La nostra mente spesso crea delle relazioni tra 2 eventi per soddisfare l’insito bisogno dell’uomo di spiegazioni logiche. 

“Comportati come se tutto quello che fai facesse un mondo di differenza, tenendo a mente che tutto quello che fai non fa nessuna differenza per il mondo” Siamo destinati ad agire con fede, fiducia, devozione, interesse ed entusiasmo, usando tutta la nostra saggezza, la nostra abilità, tenendo a mente che questo non fa alcuna differenza.La parte importante è quello che accade dentro di noi mentre lo facciamo. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...